Memoria italiana

1 marzo 1961,
l’Areonautica Militare Italiana istituisce le “Frecce Tricolori”.

12 marzo 1863,
nascita di Gabriele D’Annunzio.

14 marzo 1820,
nascita di Vittorio Emanuele II.

17 marzo 1861,
nascita del Regno d’Italia.

                                     “Servizio di leva civile obbligatorio in Italia”     Claudio Susmel

CLICCANDO SULLA NUVOLETTA CELESTE A FIANCO DEL TITOLO
POTRETE
LASCIARE UN COMMENTO
(COMPARIRA’ SOLO IL VOSTRO NOME NON LA
VOSTRA E-MAIL)

POTETE INVIARE A CLAUDIO SUSMEL LE E-MAIL
DI CHI DESIDERA ESSERE INSERITO NELL’INDIRIZZARIO DI OBLO

Morte di Aleksej Naval’nyj nel centenario della morte di Giacomo Matteotti

La barbarie si ripete
Usque tandem?

19 febbraio  2024

Cento anni fa morì Giacomo Matteotti, uno dei principali oppositori – se non il principale in assoluto – di chi, sebbene già a fatica, poteva ancora essere denominato Presidente del Consiglio, l’italiano Mussolini.
Rapito il 10 giugno del 1924, si ebbe la certezza della sua morte col rinvenimento del suo cadavere nell’estate dello stesso anno.
In un’Italia democratica il suo Primo cittadino si sarebbe dovuto dimettere.
Non era necessario dimostrare la sua connivenza col manipolo di rapitori di chi minava realmente e quotidianamente il suo potere.
Il mio collega giornalista morì.
Un po’ con lui anche il futuro in cui sarei vissuto io, anche quello dell’Italia, anche dell’Europa pavida nel tutt’altro che splendido isolamento dei suoi nazionalismi.

Il 16 febbraio scorso è morto Aleksej Naval’nyj, uno dei principali oppositori – se non il principale in assoluto  –  del dittatore russo Putin.
Stremato da prove fisiche naturali nei luoghi di detenzione, alcune carcerazioni degne del peggior buio della Storia, persecuzioni psicologiche e fisiche varie.
In uno Stato civile il suo Primo cittadino si sarebbe dimesso.
Non è necessario dimostrare la sua corresponsabilità nella morte di chi minava realmente e quotidianamente  il suo potere.
Il mio collega blogger è morto.
Un po’ con lui anche io, anche l’Italia, anche l’Europa degli egoismi nazionali ancora privi di una Difesa e di un Ministro degli Esteri comune.

Sii è ripetuta la barbarie.
Fino a quando faremo affari con la barbarie? 

 “Servizio di leva militare obbligatorio in Italia”  Claudio Susmel

1924 – 2024
Centenario dell’annessione di Fiume all’Italia
Memoria Patriae prima vis

Memoria italiana

4 febbraio 1875,
nascita di Cesare Battisti

10 febbraio,
Giorno del Ricordo

11 febbraio 1918,
Beffa di Buccari

11 febbraio 1929,
Patti Lateranensi

14 febbraio 1914,
nascita di Luigi Durand de La Penne

 Servizio obbligatorio di leva militare in Italia Claudio Susmel

CLICCANDO SULLA NUVOLETTA CELESTE A FIANCO DEL TITOLO
POTRETE LASCIARE UN COMMENTO
(COMPARIRA’ SOLO IL VOSTRO NOME
NON LA VOSTRA E-MAIL)

POTETE INVIARE A CLAUDIO SUSMEL LE E-MAIL
DI CHI DESIDERA ESSERE INSERITO NELL’INDIRIZZARIO DI OBLO